Legittimazione, performance interdisciplinare  2011.

Emilio Santisteban

Artista performativo interdisciplinare

Arte de performance, arte da performance, performance art, Lima Peru Sudamérica América do Sul South America.

Nel  un muro della superstrada situato a  isolati di distanza da  MAC-Lima  apparso nel 2010  una pinta d'autore  anonimo  che in lettere maiuscole nere diceva:

 

"MAC: PARASSITI SOCIALI".

 

Nel 2011 il  la pinta era nascosta in modo imperfetto  con vernice blu scuro. Quello che era rimasto all'ingresso dello Zanjón e che si poteva vedere da  il luogo in cui si trovava il metropolita a Las Flores aveva la forma di a  classica disputa politica di strada sui muri. Da una parte un grido  indirizzata a un'istituzione post-oligarchica del sistema locale ufficiale di  arte; dall'altro, la soffocante difesa di detta istituzione.

 

Il tema ovvio delle grida così messe a tacere era la posizione del

Museo privato MAC-Lima in un'area pubblica rivendicato da

gruppi di quartiere del quartiere Barranco fuori dal

interessi del sistema dell'arte. Hanno detto che i vicini all'epoca erano

bollato come "ignorante" da gruppi interessati al

sistema artistico, ignaro di  gli argomenti  legale,  diritto pecuniario e comunitario in complessa discussione.

Si tratta di una performance "trovata" avvenuta nel rito urbano della strada, un rituale che stabilisce, in un atto di performance interdisciplinare, un conflitto di illegittimità sociale che l'élite artistica cerca di ignorare.